Eventi e news

25
Gen

Luca dell’Anna Trio

Venerdì 2 febbraio ore 21,00 LUCA DELL’ANNA TRIO

Il pianista ferrarese Luca Dell’Anna, con tre album come leader e numerose collaborazioni in diversi generi musicali, presenta il suo nuovo progetto a Udine. Dopo aver trascorso molti anni a Milano, si è recentemente trasferito a Udine e ha formato un trio con due tra i più solidi e richiesti musicisti della scena jazz italiana: Alessandro Fedrigo al basso e Luca Colussi alla batteria. Il trio eseguirà recenti composizioni del pianista, rielaborazioni del suo repertorio originale e arrangiamenti inaspettati di brani dalle influenze più varie, offrendo sonorità che spaziano dal folk al pop e alla musica da film, con un marcato senso melodico e influenze jazz nella creatività, nell’interplay e nella fluidità dell’interpretazione.

Prenotazioni: 0432 502719

Organizzato da: Musicisit Tre Venezie

22
Gen

Il Bacio di Klimt a Udine

Dipinto a Vienna intorno al 1908, “Il bacio” è uno dei capolavori di Gustav Klimt (1862-1918), un artista controverso che ha dominato la scena artistica del suo tempo. Il film esplora i dettagli dell’oro, dei disegni decorativi, del simbolismo e dell’erotismo, ponendosi la domanda su come quest’opera sia diventata così famosa e sia divenuta un’icona pop e il poster più diffuso tra gli studenti da Pechino a Boston. Uno studio ravvicinato del dipinto ci guiderà tra le strade della straordinaria Vienna di fine secolo, quando un nuovo mondo si scontrava con il vecchio e la modernità vedeva la luce per la prima volta.

Regia di: Ali Ray Anno: 2023 Paese: Regno Unito Durata: 90′

Biglietto intero €10, ridotto €8. Ulteriori informazioni reperibili sul sito del Visionario.

Organizzato da: Cec

Quando: Martedì 30 e Mercoledì 31 Gennaio 2024

21
Gen

Cabaret: Passione e Trasgressione nell’Incantevole Berlino degli Anni ’30

Negli anni Trenta, a Berlino, il Kit Kat Klub si distingue come il locale più audace e trendy della città. In questo luogo, dove la libertà regna sovrana, è permesso amare, cantare e vivere senza alcun limite o pregiudizio. Qui sboccia una fiamma appassionata tra la primadonna Sally Bowles e Cliff Bradshaw, un giovane scrittore americano in cerca di ispirazione. Tuttavia, al di fuori di questa brillante isola felice, si avvicina minaccioso lo spettro del nazismo.

Originariamente una commedia, successivamente un musical e infine un film, Cabaret è uno di quei capolavori che hanno lasciato un’impronta indelebile nella storia dello spettacolo. Che sia per la sua magnifica colonna sonora o per la intensa storia d’amore ambientata in un periodo storico drammatico, Cabaret è oggi un cult da vivere e ascoltare senza interruzioni.

Lo spettacolo si esibirà il 26, 27 e 28 gennaio al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, presentando una nuova versione con due straordinari interpreti: Arturo Brachetti, il leggendario maestro del cambio rapido, che ricopre anche il ruolo di regista accanto a Luciano Cannito, interpreta Emcee, il maestro di cerimonie del Kit Kat Klub, mentre Diana Del Bufalo, reduce dal successo di un altro celebre musical, “7 Spose per 7 fratelli”, completa il cast. Accanto a loro, un talentuoso ensemble di attori, ballerini e una band eseguirà dal vivo la splendida colonna sonora, che include brani iconici come “Willkommen” e “Cabaret”.

Il musical esplora temi di politica, amore e libertà personale in un’epoca di grande incertezza, tratto dal romanzo autobiografico “Goodbye to Berlin” di Christopher Isherwood. Considerato un classico del teatro musicale, Cabaret continua a affascinare il pubblico, portando in vita un’epoca storica attraverso la musica e la danza. La nuova versione, curata da Arturo Brachetti e Luciano Cannito, presenta una regia dal taglio visivamente cinematografico, arricchita da effetti speciali. Con scenografie di Rinaldo Rinaldi, costumi di Maria Filippi e direzione musicale di Giovanni Maria Lori, questo allestimento si distingue per la sua originalità rispetto alle edizioni precedenti, promettendo un’esperienza unica per gli spettatori.

20
Gen

Anteprima esclusiva a Udine: Marcello Veneziani presenta il suo capolavoro letterario

L’acclamato editorialista Marcello Veneziani ha scelto Udine come sede nazionale per la presentazione del suo nuovo e apprezzato saggio, già lodato dalla critica come un capolavoro. Quest’opera sarà disponibile nelle librerie di tutto il paese a partire da metà febbraio, ma i lettori friulani avranno l’opportunità di acquistarlo in anteprima assoluta sabato 27 gennaio alle 18 presso il Salone delle Feste dell’Hotel Astoria Italia di Udine. Il dibattito sarà moderato da Marco Belviso, direttore del Corsaro della Sera.

Marcello Veneziani, noto editorialista del Corsaro della Sera, offre ai suoi lettori friulani un’anteprima nazionale esclusiva del suo ultimo lavoro, considerato un capolavoro dalla critica. L’evento si terrà sabato 27 gennaio alle 18 presso l’Astoria Hotel Italia di Udine. Nel suo recente libro, intitolato “L’amore necessario. La forza che guida il mondo” (vedi foto), lo scrittore conduce i lettori alla scoperta di un’alternativa alla solitudine, così diffusa nella società contemporanea, orientata all’individualismo. Viviamo in un’epoca in cui sembra prevalere la tutela degli interessi personali a scapito dei legami interpersonali, dominati dal narcisismo di massa. L’amore, descritto come una forza speciale e universale, contrasta l’egoismo che spinge al distacco e alla separazione. Veneziani presenta una filosofia di resistenza che si confronta con le questioni attuali, analizzando polemiche, osservando le tendenze sociali e interrogandosi su odio, indifferenza, concetto di patria e legami familiari. Il suo intento è chiaro: dimostrare che, in una società frammentata, l’amore e la condivisione rappresentano l’unica speranza per contrastare il vuoto derivante dall’individualismo e dalla mancanza di legami affettivi. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti a sedere; per informazioni e prenotazioni, contattare il numero 3421597159.

18
Dic

Concerto di San Silvestro

Concerto di San Silvestro

Nella stagione teatrale 2023-2024 del Teatro Nuovo di Udine, lo Strauss Festival Orchester Wien, diretto da Willy Büchler, ritorna con la sua incantevole esibizione. Accompagnato dalla brillante voce del soprano cinese Yutong Shen, un talento emergente nell’arte della coloratura e dotata di una straordinaria estensione vocale, l’orchestra ci trasporterà nell’incantevole atmosfera viennese della fine dell’Ottocento.

Durante lo spettacolo, immergeremo nelle gioie del progresso tecnologico, celebrando l’invenzione del telefono attraverso la Telephon-Polka e omaggiando le prime biciclette, fonte d’ispirazione della Vélocipède Polka. Tuttavia, la musica ci terrà legati all’amore per la natura, ricordandoci l’arrivo delle rondini in primavera, citate nel valzer Dorfschwalben aus Österreich, e trasportandoci con dolcezza nelle delizie offerte dalle passeggiate nei boschi con l’immancabile valzer Geschichten aus dem Wienerwald.

18
Dic

Vacanze al Museo

Martedì 26 Dicembre alle 10.00
CASA CAVAZZINI
Laboratorio per bambini.

Vacanze al museo insieme al servizio didattico dei civici musei di Udine.

Laboratorio didattico per bambini 6-10 anni alla mostra Gino Valle.
Posti limitati, prenotazione obbligatoria presso Casa Cavazzini.

18
Dic

Il 24 Dicembre a Udine

Appuntamenti a Udine, Domenica 24 Dicembre

alle 10.00
VILLAGGIO DEL SOLE Inaugurazione Presepe.
A cura del gruppo AGESCI
Udine 8° in collaborazione con parrocchia S. Cromazio

10.00/13.00 – 15.00/18.00
PIAZZA MATTEOTTI
Laboratori creativi per bambini nella casetta di Babbo Natale. A cura di Arteventi.

alle 11.00
LOGGIA DEL LIONELLO
Canti di Natale: The Messengers Mass Choir – Messaggi di Natale, diretto da Lucia Lesa

dalle 11.00 alle 13.00
PIAZZA MATTEOTTI
Giochiamo con il Ludobus

alle 17.00
PIAZZA MATTEOTTI
The Colours of Gospel Choir, diretto da Caterina Cesca.

dalle 17.00 alle 19.00
VIALE VAT
Natale a Nord-Est: coro gospel Musica Mia. Parco Brun canti itineranti. A cura di a.c. Udin’Nova.

18
Dic

Creatività in gioco

Venerdì 22 Dicembre dalle 15.00 alle 18.00
PIAZZA MATTEOTTI
Laboratori creativi per bambini nella casetta di Babbo Natale.

A cura di Arteventi


Venerdì 22 Dicembre dalle 16.30 alle 18.30
LUDOTECA
Creatività in gioco I laboratori del fare e del
giocare. Solstizio d’inverno: la ghirlanda –

Età suggerita:
5-12 anni

18
Dic

A Symphonic gospel Christmas

Mercoledì 20 Dicembre alle ore 20.45:
TEATRO PALAMOSTRE

A symphonic gospel Christmas. The NuVoices Project Choir diretto da Rudy Fantin FVG Orchestra diretta da Paolo Paroni Leslie Sackey voce solista ‘prayer’.

A cura dell’Istituzione Musicale e Sinfonica del FVG

18
Dic

Mostra Gino Valle

Fino al 28 aprile 2024, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Casa Cavazzini, situato a Udine, presenta la mostra “Gino Valle: La professione come sperimentazione continua”. Curata da Francesca Albani e Franz Graf in collaborazione con l’Archivio Studio Valle di Udine, e con il patrocinio dell’Accademia di Mendrisio, dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Udine, Confindustria e sponsor tecnico Fantoni. L’esposizione rappresenta il risultato iniziale di un’indagine internazionale dedicata alla riflessione tematica sull’opera di Gino Valle, concentrata sugli anni Cinquanta fino all’inizio degli anni Ottanta.

Architetto originario di Udine, nato nel 1923, quest’anno si celebrano i cento anni dalla sua nascita. Durante la sua carriera, Gino Valle ha affrontato diverse tematiche, non solo nel Friuli, la sua regione d’origine, ma anche in varie parti d’Italia e nel mondo. Sebbene la sua intensa attività sia ampiamente riconosciuta, rimangono ancora in ombra molti aspetti legati al suo lavoro collettivo nello Studio e al suo profondo coinvolgimento nel contesto sociale, architettonico e culturale del suo tempo, a cui Valle ha sempre risposto con originalità e personalità. L’obiettivo della mostra è di far emergere, attraverso opere selezionate per l’occasione, questo lavoro collettivo che copre un ampio arco temporale, dalla sua tesi di laurea nel 1948 fino agli anni Ottanta, e la vastità dei temi trattati.

Il notevole patrimonio architettonico lasciato da Gino Valle costituisce una testimonianza di rilievo non solo della creatività di uno dei progettisti più versatili e raffinati del secondo Novecento, ma anche della società in cui ha operato, riflettendo le sue dimensioni culturali, economiche e politiche.

La rilettura del lavoro di uno studio di architettura che ha costantemente contribuito con opere significative nel corso del tempo, interpretando le varie istanze culturali e sociali, dovrebbe portare a riconoscere la loro rilevanza all’interno della cultura italiana e la loro importanza per la contemporanea città multistratificata.

Per ulteriori dettagli, si può visitare il sito dei Musei Civici di Udine.

Orari di apertura: dal martedì alla domenica, dalle 10:00 alle 18:00 (ultimo ingresso alle 17:30). Chiuso il lunedì.

Informazioni sulla mostra:
– Titolo: Gino Valle. La professione come sperimentazione continua
– Città: Udine
– Sede: Casa Cavazzini
– Date: Dal 07/12/2023 al 28/04/2024
– Artista: Gino Valle
– Curatori: Francesca Albani, Franz Graf
– Temi: Novecento